trailrunning team vibram®

5a stagione consecutiva, 5 nazioni rappresentate, 2 nuovi atleti. E nel 2014, 28.500 km corsi in allenamento per testare i prodotti, 5.000 km corsi in gara, 17 vittorie, 35 podi. Oggi due obiettivi: più mondo e ancora più grinta.

meet the team

new in 2015
Roberto DeLorenzi

Roberto DeLorenzi

universal.close

Roberto DeLorenzi

Sigirino (Ticino), Switzerland

17 anni

new entry

intervista

Quando hai inziato a fare trail?

Nell'estate del 2012.

Cosa facevi prima di iniziare a fare trail running?

Tennis tavolo a livello agonistico.

Da quanto sei nel Team Vibram?

Da qualche settimana.

La tua gara / momento migliore del 2014?

Il Mini Giir di Mont del 2014, percorso meraviglioso con parecchi cambi di ritmo poi sul percorso veramente tantissima gente ad incitare i corridori, È la gara che mi ha emozionato dipiú anche per il fatto che l'ho vinta stabilendo il record del percorso.

I tuoi obiettivi sportivi per la stagione 2015?

Partecipare a gare nuove, migliorare i tempi dell’anno passato ma l'obiettivo principale è divertirsi correndo fra le vette e le valli delle montagne.

LE gare in programma per il 2015 che piu' ti motivano?

Penso che il Giir di Mont "lungo" e la Sierre Zinal junior sono a pari merito.

Se devi scegliere 1 parola per definire le tue gare 2015.

VIBRAM MAREMONTANA: Sfida. VIBRAM TRINCEA TRAIL: Divertirsi.

Quali sono i tuoi punti forti?

Salite ripide, salite e discese corribili.

E i tuoi punti deboli?

Discese ripide.

A cosa pensi durante un' "Ultra"?

Non ne ho ancora fatto neanche uno, ma sicuramente è una grande sfida contro te stesso e finirne uno deve essere una cosa unica.

Un sogno nel cassetto?

Esagerando un po': Record UTMB, Vincere la Skyrunnind world series e vincere i campionati del mondo di scialpinismo.

Qual e' il tuo piatto preferito?

La pizza carbonara (margherita + pancetta e uovo).

Il piu' bel posto del mondo secondo te?

In generale Le alpi, in particolare l'alta engadina.

Il tuo modello preferito di calzatura da trail? Perché?

Per ora ho provato solo le Dynafit Feline, ma penso che le TNF Ultra MT, perché sono leggere e sono molto flessibili.

Cosa significa "Vibram" per te?

Grip, e sicurezza. Grip per la salita e sicurezza in discesa.

new in 2015
Carlton Rowlands

Carlton Rowlands

universal.close

Carlton Rowlands

Chamonix-Mont-Blanc, Francia

27 anni

new entry

intervista

Quando hai iniziato a fare trail?

2013.

Cosa facevi prima del trail running?

Perdevo delle occasioni!... Triathlon long distance, Ironman e campionati del mondo long distance, gare ciclistiche su lunghissime distanze. Sci alpino.

Le tua gara / momento migliore del 2014?

TDS – Verso sera, mentre marciavo lungo il crinale che porta al Monte Joly, costeggiando l'argenteo Lago della Girotte, per poi arrivare in ottima posizione a Chamonix, accolto dagli amici e dalla famiglia.

Obiettivi per il 2015?

Piazzarmi con il team Vibram nella fascia di testa dello 0,5%, nelle 6 competizioni maggiori. Realizzare prestazioni importanti nelle classiche da 100 miglia nel 2016. Esplorare sempre più il mio potenziale e consolidare il mio amore per il trail running insieme al Team Vibram.

Le 2 corse che ti motivano particolarmente?

Quella di casa mia, la CCC – Chamonix, in Francia. Agosto (101km 6100m+). L'avventura del Trail de Bourbon – Isola della Riunione. Ottobre (90km 5655m+).

Se devi scegliere parola per definire le tue gare 2015.

VIBRAM MAREMONTANA: A tutta velocità... Un inizio di stagione sfrenato! RESTONICA: Quale modo migliore per ammirare un'isola splendida – calda, rocciosa e con altitudini importanti. UTMB O CCC: (CCC) Corsa in casa – con amici e famiglia – di cui conosco il tracciato come il palmo della mia mano... BOURBON: Un'avventura pazzesca!

Quali sono i tuoi punti forti?

Autocritica – la mia forza sta nella profonda conoscenza delle mie fragilità Gestione del dolore – Ho una una soglia del dolore preoccupantemente alta! Passo regolare e resistenza generale il giorno della gara.

E i tuoi punti deboli?

Croissant al cioccolato... figuratevi, abito in Francia!

A cosa pensi durante un' "Ultra"?

Preferisco concentrarmi sul momento... Quindi di solito non mi allontano troppo dal mio piano di gara. È sempre un'esperienza molto meditativa per me, un'immersione nell'ambiente attraverso tutti i miei sensi. La mia mente è tranquilla, calma e in pace... Un piacevole contrasto (a quanto pare) con la mia usuale iperattività.

Un sogno nel cassetto?

Salire un giorno sul podio della UTMB.

Qual' e' il tuo piatto preferito?

Piatto indiano al curry il giorno prima della corsa.

Il miglior posto sulla terra?

Chiedetemelo alla fine della stagione! Il tratto della Tête aux Vents o il Signal Forbes e il Grand Balcon Nord a casa mia, a Chamonix. Dalle umili origin, le ondulate colline di Purbecks e della New Forest – costa meridionale dell'Inghilterra. L'Himalaya nepalese e la Cordillera Blanca peruviana sono luoghi a cui sono molto legato.

Il miglior modello di calzatura da trail? Perché?

Dynafit Feline Ghost e Dynafit Feline Superlight. Una scarpa molto affidabile, reattiva e con un grip fantastico in qualsiasi condizione meteo.

Cosa significa "Vibram" per te?

Sono davvero orgoglioso di continuare la mia carriera con questo team d'élite per esplorare, conoscere e ridefinire i miei limiti. L'attrezzatura è veramente straordinaria: Vibram è una garanzia di qualità, con una resistenza e una stabilità che non trovano degni rivali negli altri marchi.

uxue fraile

uxue fraile

universal.close

uxue fraile

Esteribar, Spagna

40 anni

2nda stagione

profilo

Spagnola. Nasce a San Sebastian nel 1974 ed è insegnante di educazione fisica. Tra le sue doti come atleta sottolinea la costanza e la perseveranza. Per 25 anni si è dedicata all’atletica, poi nel 2007 inizia a fare corsa di orientamento. Per 5 anni si dedica al raid-aventure, vince 2 manche di Coppa del Mondo e arriva quinta al Campionato Mondiale del 2010. La sua passione per il trail inizia nel 2012 e, tra i sui migliori ricordi, figura la Transvulcanica 2013, dove conquista il terzo posto. “Credo che quella che sto per vivere con il Team Vibram® sarà una grande esperienza, una stagione piena di momenti belli e soddisfazioni. I vantaggi delle suole Vibram® sono molti, su tutti i terreni. Vivo nel Nord della Spagna: qui il grip e la sicurezza delle suole è in primo piano, sia in inverno che in estate!

OBIETTIVO: “Grazie a Vibram® mi avventurerò su distanze molto lunghe, le famose “100 miglia”. E’ una nuova tappa nella mia carriera! I miei obiettivi principali sono l’UTMB® e la Diagonale del Fous, due corse leggendarie dell’Ultra-Trail World Tour. Non mi resta che lavorare duro”

CALENDARIO: Transgrancanaria, Trail Sainte Victoire,Transvulcania, ISF World Championships Chamonix, Ehun Milak, UTMB, Diagonale des Fous, Vibram® HK100, etc

intervista

Quando ha inziato a fare trail?

Ho corso per molti anni, ma ho iniziato a dedicarmi seriamente al trail running dal 2012.

Cosa facevi prima del trail running?

Dall'età di 9 anni ho praticato l'atletica, l'orienteering e i raid avventura.

La tua gara / momento migliore del 2014?

Il mio momento migliore è stato nella UTMB, ma la mia miglior gara. La mia miglior gara è stata probabilmente Zegama.

I tuoi obiettivi per la satgione 2015?

Mi piacerebbe godermi la competizione di Chamonix più dell'anno scorso.

La gara in programma per il 2015 che ti motiva di piu'?

UTMB.

1 parola per definire le tue corse nel 2015.

EIGER: Svizzera. UTMB O CCC: magnifica. ULTRA TRAIL MONT FUJI: esotica.

Quali sono i tuoi punti forti?

Non mollo mai.

E i tuoi punti deboli?

Stomaco.

A cosa pensi durante un' "Ultra"?

Approfittarne, non mollare!

Un sogno nel cassetto?

Divertirmi.

Il tuo pasto preferito?

La colazione.

Il miglior posto sulla terra?

Quello in cui ti senti bene.

Il miglior modello di scarpa da rail running? Perchè?

Tecnica Inferno X-Lite 2.0, è perfetta per me. È un scarpa affidabile e la suola Vibram ha ottime proprietà di grip, trazione e stabilità.

Cosa significa "Vibram" per te?

Trazione, stabilità.

javier dominguez ledo

javier dominguez ledo

universal.close

javier dominguez ledo

Vitoria, Spagna

40 anni

2nda stagione

profilo

Spagnolo, più precisamente Basco, di Vitoria Gasteiz, classe 1974. Lavora come ricercatore presso un Centro Tecnologico specializzato in tecnologie per la produzione industriale. Si definisce un atleta che ama gustare ogni occasione che gli consente di calzare un paio di scarpe da running. “Non importa se sono solo o in compagnia, se corro e cammino, se piove o c’è il sole. Cerco sempre di vedere le cose positive che mi regala la vita”. Inizia a fare running circa 6 anni fa, a 30 anni, poi scopre il trail, e se ne innamora. Nel 2010 tenta l’ultra-trail Hiru Haundiak (100 km), si diverte e, a sorpresa, arriva quinto. Da quel momento il trail entra nella sua vita. Considera la sua migliore gara l’UTMB® 2013, non solo perché è arrivato terzo, un sogno che diventava realtà, ma anche per le sensazioni provate prima, durante e dopo la gara. Si sente parte della filosofia “Ordinary people being extraordinary” e considera le suole Vibram® come una garanzia di affidabilità in qualsiasi condizione climatica.

OBIETTIVO: “cercare di fare il meglio e di divertirsi in ogni singola gara. Con il supporto del Trailrunning Team Vibram®, spero di conseguire ottimi risultati all’UTMB® – magari ripetendo la performance del 2013 – e la Diagonale des Fous, per me la prima ultra fuori Europa”.

CALENDARIO: Trail Sainte Victoire, Transvulcania, Zegama, ISF World Championships Chamonix, Ehun Milak, UTMB, Diagonale des Fous, Vibram® HK100, etc

intervista

Cosa facevi prima del trail running?

Prima di iniziare, per 4 anni ho corso le maratone su asfalto.

La tua gara / momento migliore del 2014?

Hiru Haundiak, una gara da 100 km vicino casa. È molto popolare nei Paesi Baschi e sono arrivato primo.

I tuoi obiettivi sportivi per la stagione 2015?

Provare a gareggiare in almeno 3 UTWT, divertendomi.

Le gare in programma per il 2015 che piu' ti motivano?

UTMB e il Monte Fuji.

Se devi scegliere 1 parola per definire le tue gare 2015.

TRANSGRANCANARIA: emozionante. UTMB O CCC: la migliore. ULTRA TRAIL MONT FUJI: esotica.

Quali sono i tuoi unti forti?

Cerco il lato positivo in ogni cosa.

E i tuoi punti deboli?

Amo la birra.

A cosa pensi durante un' "Ultra"?

A niente di particolare, ma cerco sempre di non pensare al traguardo.

Un sogno nel cassetto?

Continuare ad essere una persona dinamica ed essere sempre in movimento.

Qual e' il tuo piatto preferiento?

Qualsiasi cosa, purché sia in buona compagnia.

Il piu' bel posto del mondo secondo te?

Un angolo remoto, poco importa dove, con la persona che ami a guardare il tramonto sorseggiando una tazza di caffè.

Il tuo modello preferito di calzatura da trail (con suola Vibram)? Perchè?

Dynafit FELINE: ottimo grip ed estremamente leggere.

Cosa significa "Vibram" per te?

Vibram significa montagna, fango, neve, rocce, suole ad alta prestazione su cui puoi sempre fare affidamento.

sébastien nain

sébastien nain

universal.close

sébastien nain

Sud della Francia

42 anni

4a stagione

profilo

Francese, 42 anni, vigile del fuoco del reparto nucleare. Sposato con Sophie, anche lei sportiva, ha un figlio di 5 anni, Mathis. Sébastien, appassionato di montagna e sportivo entusiasta, ha praticato per anni il triathlon su distanze Ironman. E’ entrato a far parte del Trailrunning Team Vibram® nel 2012, portando nel team una nuova dose di allegria ed entusiasmo, oltre che la sua importante esperienza sportiva. Sébastien è felice della sua avventura nel Trailrunning Team Vibram®: lo spirito di squadra e il supporto psicologico del team sono un grande supporto oltre che un importante stimolo al raggiungimento dei risultati, come è avvenuto per esempio alla Transvulcania 2013 dove ha conquistato il 2ndo posto nella categoria V1. Nel 2013 “Captain Seb” ha quasi fatto il giro del mondo con il Trailrunning Team Vibram®: Europa, America e Asia. Alla Vibram® Hong Kong 100 2013 ha conseguito un soddisfacente 20° posto, un 2ndo e un 3rzo posto di categoria rispettivamente alla Speedgoat (USA) e al Bourbon (Réunion).

OBIETTIVO: “partecipare anche quest’anno attivamente alla vita di questa meravigliosa squadra, divertirmi tanto…e realizzare una gara da brividi alla TDS e alla Diagonale des Fous.”

CALENDARIO: Trail Sainte Victoire, Ultra-Ardechois, Ultra-Trail Verbier, TDS, Diagonale des Fous, Vibram® HK100, ecc

intervista

Quando hai iniziato a fare trail?

Nel 2008.

Da quanto sei nel Team Vibram?

Faccio parte dell'avventura del Team dal 2012 e ne sono molto felice.

Il tuo migliore ricordo della stagione Vibram 2014?

L'estate 2014 con il Corsica Trail e la TDS.

Qual e' la stata la tua gara piu 'bella (quella che ti ha emozionato di piu')?

Da quando partecipo a gare, direi che il podio sarebbe per me: 1. Il Grand Raid de la Réunion – 2. La Marathon des Sables e in terzo la Transvulcania a pari merito con la Speedgoat.

I tuoi obiettivi sportivi per la stagione 2015?

2015 sarà per me un anno di transizione, un po’ più leggerà in termine di Km e gare, per poter riprendermi.... In miei due obbiettivi sono il Challenge Verbier/OCC e l'Ultra Trail Mont Fuji.

Le due gare in programma per il 2015 che piu' ti motivano?

È difficile scegliere, direi Madeire e il Mont Fuji, ma vorrei anche offrire una bella prestazione alla Vibram a Chamonix.

Se devi scegliere 1 parola per definire le tue gare 2015:

TRANSGRANCANARIA: Calore. UTMB O CCC: Condivisione. ULTRA TRAIL MONT TFUJI: 10.

Quali sono i tuoi punti forti?

La voglia, le capacità fisiche.

E i tuoi punti deboli?

La testa e l'alimentazione.

A cosa pensi durante un' "Ultra"?

Penso a tutte le ore di allenamento effettuate per poter arrivare alla fine piazzato anche bene e in buone condizioni fisiche... Penso alla famiglia soprattutto a mio figlio...

Un sogno nel cassetto?

Un 100 miles mitico negli USA tipo la Western States, l'Hardrock o Leadville.

Qual e' il tuo piatto preferito?

Prima avrei detto "la raclette", adesso sono davvero soddisfatto con una bella insalata mista compostada formaggio e melone.

Il piu' bel posto del mondo secondo te?

C’è ne sono tanti... ma correre... evadersi lungo una cresta di montagna non ha prezzo, d'estate come d'inverno.

Il tuo modello preferito di calzatura da trail? Perché?

Attualmente uso soprattutto le Hoka Rapanui Trail, nel 2015 userò sicuramente, ingara, sia le Hoka Rapanui Trail che le The North Face Ultra MT in funzione dalle condizioni del terreno.

Cosa significa "Vibram" per te?

Massima trazione e efficacia sia in salita che in discesa. Indispensabile per me, adesso, per andare in giro sulla terra e sfidare la natura.

stefano ruzza

stefano ruzza

universal.close

stefano ruzza

Busto, Italia

32 anni

3rza stagione

profilo

Italiano. Classe 1982, di Busto Arsizio, è stato la “new entry” del Trailrunning Team Vibram® 2013. Fidanzato con Eleonora, appassionata anche lei di trailrunning e conosciuta al termine di una gara, Stefano viene da un lungo percorso sportivo: 10 anni di calcio, poi il ciclismo da strada, la maratona, la mountain bike fino al 2005, quando, quasi per caso, esplode la passione per il trailrunning: “Sicuramente ora il trail, occupa una parte fondamentale nella mia vita, direi quasi primaria. E’ diventato uno stile di vita, una necessità assoluta per potermi sentire bene”. L’incontro con il Trailrunning Team Vibram®, avviene in occasione della Lavaredo Ultra Trail 2012. Stefano partecipava alla gara e in quell’occasione ha scoperto e conosciuto i ragazzi del Trailrunning Team Vibram®, con cui si è instaurato subito un buon feeling. Stefano sposa appieno la filosofia del team: lavora come soccorritore in Crocerossa, si allena nei momenti liberi e crede molto nel supporto, materiale e psicologico, che può dargli il fatto di far parte di un team, soprattutto nell’affrontare gare di lunga distanza, in cui l’assistenza sul percorso è essenziale, sia sotto il punto di vista tecnico che umano. Racconta: « Correre con (e per) il Trailrunning Team Vibram® mi ha dato tanto: condividere le stesse avventure con persone splendide, sia i momenti belli che quelli più difficili, mi ha fatto crescere come atleta e come persona…Persone ordinarie che diventano straordinarie, niente di più vero !

OBIETTIVO: “…nel 2014 punto tutto sulle gare internazionali, per poter confermare quello ho dimostrato alla Trans d’Havet. Gli obiettivi principali saranno le World Series e i Mondiali ISF. E come “gran finale”, la mitica Diagonale des Fous dove punterò a portare a casa una 100 miglia! Finalmente!…”

CALENDARIO: Vibram® Maremontana, Trail Sainte Victoire, Transvulcania, Vibram® Trincea Trail, Maxirace, ISF World Championships Chamonix, Trofeo Kima, Trail degli Eroi, Diagonale des Fous, etc

intervista

Quando hai iniziato a fare trail?

Nel 2010 le prima gare. Dal 2011 un po' più seriamente.

Cosa facevi prima di iniziare a fare trail running?

Una volta giocavo a calcio, poi dal 2005 corsa su strada.

Da quanto sei nel team Vibram?

Dal 2013.

Il tuo migliore ricordo della stagione Vibram 2014?

La settimana a La Réunion, conclusa con un successo di squadra alla Diagonale de Fous.

Qual e' la stata la tua gara piu 'bella (quella che ti ha emozionato di piu')?

Tante belle, ma il 7° posto della Diagonale de Fous è la mia perla della carriera. Per ora.

I tuoi obiettivi sportivi per la stagione 2015?

Fare bene il circuito dell' Ultra Trail World Tour, e partecipare ai Mondiali di Annecy.

La gare in programma per il 2015 che piu' ti motiva?

Senza dubbio l'UTMB. Ho un conto in sospeso.

Se devi scegliere 1 parola per definire le tue gare 2015:

TRANSGRANCANARIA: Completa. VIBRAM MAREMONTANA: Classica. UTMB O CCC: Mitica. DIAGONALE DES FOUS: Unica.

Quali sono i tuoi punti forti?

La regolarità e la resistenza. E le discese al termine delle gare più lunghe.

E i tuoi punti deboli?

Le partenze veloci.

A cosa pensi durante un' "Ultra"?

Durante le crisi mi chiedo "cosa ci faccio qui?". Meglio non pensare.

Un sogno nel cassetto?

Tanti cassetti... Ma per quest'anno, un bel piazzamento all'UTMB.

Qual e' il tuo piatto preferito?

Pizza.

Il piu' bel posto del mondo secondo te?

Tantissimi. Se chiudo gli occhi, penso alla Valmasino, le Canarie, il deserto, e il Monte Bianco.

Il tuo modello preferito di calzatura da trail? Perche?

Dynafit Feline. Mi piace la forma allungata che lascia la caviglia libera di lavorare e permette di avere sensibilità in discesa.

Cosa significa "Vibram" per te?

Le suole Vibram per me significano resistenza e sicurezza. Poi Vibram è tanto altro. Familiarità e professionalità. Supporto.

universal.close

Nicola Bassi

Desenzano, Italia

13 settembre 1987

3rza stagione

profilo

Italiano. Del 1987 e di Desenzano del Garda. Terza stagione con il Trailrunning Team Vibram®. Nicola si appassiona all’outdoor lavorando per tre anni in un negozio di articoli sportivi, che lascia per dedicarsi a tempo pieno alla sua passione. Fra le prime avventure un lungo viaggio in bike in Argentina: percorre i 6.000 km della RN40, da La Quiaca a Ushuaia. Nel 2012 ha corso con il Team Vibram l’UTMB®, la Lavaredo Ultra Trail e Les Templiers, che resta il suo ricordo più bello: “Conservo un bellissimo ricordo del tempo trascorso insieme al team a Millau in occasione del Festival des Templiers: quell’atmosfera di convivialità che si è venuta a creare, l’allegria e il condividere non solo la passione per la corsa ma la quotidianità.”Per Nicola il trailrunning è prima di tutto un percorso interiore, un modo per mettere alla prova il proprio corpo, ma anche la propria mente, per migliorarsi, per conoscersi a fondo. Nel 2013 ha rappresentato il trailrunning Team Vibram® in Europa, in Asia e in America ! Ha tagliato il traguardo in 9^ posizione assoluta alla Vibram® Hong Kong 100, in 3rza posizione all’Ultra-trail Corsica.

intervista

bassi_interview

fornitori

Polartec

Caratteristiche:

  • Breathable Mesh
    • Mesh alveolare tipo nido d’ape
    • = costruzione leggera, elastica, resistente e ultra ventilata.
  • Sweat Proof Webbing
    • Tessuto idrorepellente e traspirante, anti-sudore, anti-pioggia
    • = evaporazione veloce, leggerezza preservata e comfort senza paragone.
  • Infusion Valve TM
    • Tubo e chiusura esclusivi a grande flusso e sistema di facile apertura/chiusura «tira-spingi».
    • = maggiore idratazione con minore sforzo.

Visita il sito >

Booster Elite

Caratteristiche:

Pioniere nella ricerca medica sul ritorno venoso dal 1998, BV SPORT si è imposta come riferimento sportivo nell’ambito del contenimento/compressione. 10 anni di ricerca scintifica all’avanguardia, numerosi studi clinici pubblicati dalle più autorevoli riviste scientifiche internazionali, 3 brevetti di invezione e 12 anni di collaborazione con staff tecnici e medici delle federazioni e società professioniste: tutti questi fattori fanno oggi di BV SPORT un brand capace di proporre una gamma di prodotti tecnici adatti a un variegato insieme di discipline sportive, tra cui il trailrunning.

  • 2 anni di ricerca, 5 innovazioni tecniche e scientifiche: tutto racchiuso in 25 grammi di tessuto di nuova generazione
  • Indossato esclusivamente durante lo sforzo, Booster Elite migliora la performance e riduce i rischi di infortunio
  • Favorisce l'azione longitudinale dei muscoli gemelli e del soleo, riducendo il movimento oscillatorio e le vibrazioni che causano stanchezza e lesioni muscolari
  • Durante lo sforzo, l'effetto contenimento/compressione progressivo del Booster Elite migliora il ritorno venoso, favorisce l'ossigenazione muscolare, tendinea e legamentosa e ottimizza la performance
  • Indossato regolarmente, Booster Elite ritarda il fenomeno «gambe pesanti» e riduce considerevolmente i rischi di infortunio muscolare e i crampi.

Visita il sito >

GARMIN® Forerunner 910XT

Caratteristiche:

Dispositivo GPS da polso all-in-one creato per il multisport, e che trova nello skyrunning la sua massima applicazione.

  • Gli “ordinary people” del Trailrunning Team Vibram® 2014, hanno scelto il modello GARMIN® Forerunner 910XT per la loro “extraordinary experience”.
  • Grazie all'altimetro barometrico il Forerunner® 910XT rileva il dato della quota dal segnale satellitare e lo incrocia con il valore della pressione barometrica, fornendo con assoluta precisione la quota ma anche la pendenza da affrontare e la velocità ascensionale.
  • Naturalmente il GPS fornisce le consuete informazioni su velocità, distanza, cadenza, frequenza cardiaca. Le dimensioni del suo display lo rendono uno strumento di facile e immediata lettura, e la durata della batteria di circa 20 ore lo rende adatto per gare di lunga resistenza. Una volta conclusa la gara o l'allenamento sarà possibile rivedere il tracciato (e tutti i dati ad esso correlati) sul sito Garmin Connect, la piattaforma mondiale degli sportivi satellitari.

Visita il sito >

JULBO Dust

Caratteristiche:

JULBO Dust è un modello progettato per gli appassionati di mountain bike e trailrunning. Nessuna regolazione richiesta a fronte di una completa e immediata aderenza! Perfetta tenuta sul viso grazie ai sistemi Grip Nose e Grip Tech. La montatura snella e flessibile si infila comodamente sotto un cappello o un casco. L'ampio campo visivo è combinato con ventilazione eccellente grazie alle dimensioni tecniche delle lenti sospese.

Visita il sito >

PETZL® MYO RXP

Caratteristiche:

PETZL®, leader indiscusso per le lampade frontali a led per tutte le attività outdoor, è un punto di riferimento per una completa e sicura attrezzatura nel mondo della montagna, dell'arrampicata, della via ferrata, della speleologia e del trailrunning. Gli “ordinary people” del Trailrunning Team Vibram® 2014, hanno scelto il modello PETZL® MYO RXP per la loro “extraordinary experience”.

  • lampada frontale potente
  • regolata e programmabile
  • con 4 livelli d'illuminazione
  • funzione Boost (160 lumen) e diffusore grandangolare
  • Ideale sulle rotte più lunghe.

Visita il sito >

Cheerpack Mini-Bottles

Caratteristiche:

Durante l’attività fisica il nostro organismo consuma un quantitativo di energie e glucidi maggiore di quanto le nostre riserve naturali possano assicurare! Tutti gli sportivi e atleti sono grandi consumatori di frutta secca (prugne, albicocche, fichi e datteri), ma la frutta secca nel suo stato naturale resta attaccata alle mani e alle dita sporcandole. Un’abitudine poco pratica da rivisitare, laddove la pratica è necessaria. La polpa di frutta secca Ultimum risponde in pieno alle esigenze degli sportivi:

  • Praticita:
    • le borraccine cheerpack con tappo svitabile sono ideali per un uso dilazionato; una volta terminata, la confezione può rimanere nelle tasche, senza sporcare, fino alla fine della gara. Performance nel rispetto della natura
  • Performance:
    • la gamma Ultimum s’inserisce nella categoria degli alimenti con maggiore apporto glucidico per l’attività fisica (minimo 60% di glucosio e 30g di vitamine B1/100g). Ultimum copre le 3 fasi dello sforzo fisico: prima, durante e dopo, sebbene sia consigliato soprattutto nel pieno dell’attività fisica
  • Digeribilità:
    • …e senza effetti collaterali. Il tasso di zuccheri bruciati è moderato, i prodotti sono facilmente digeribili ma non lassativi.
  • Varietà di Scelta
    • prugne, albicocche, fichi, datteri, banane e da oggi anche kiwi. Con Ultimum la scelta è ampia, il piacere è diversificato.

Visita il sito >

titan

Caratteristiche:

Il Trailrunning Team Vibram ha scelto Titan, zainetto della gamma ULTRASPIRE che offre soluzioni ultra-performanti per il carico e l’idratazione:

  • Breathable Mesh
    • Mesh alveolare tipo nido d’ape
    • = costruzione leggera, elastica, resistente e ultra ventilata.
  • Sweat Proof Webbing
    • Tessuto idrorepellente e traspirante, anti-sudore, anti-pioggia
    • = evaporazione veloce, leggerezza preservata e comfort senza paragone.
  • Infusion Valve TM
    • Tubo e chiusura esclusivi a grande flusso e sistema di facile apertura/chiusura «tira-spingi».
    • = maggiore idratazione con minore sforzo.

Visita il sito >

Vibram Arctic Grip “makes ice obsolete”

leggi di più

eventi

per saperne di più